I rosanero attendono il Venezia: Zenga torna al Barbera

di Antonino Terruso
articolo letto 37 volte

L'ottimo ritorno in panchina di Roberto Stellone ha riportato al Palermo uno stato di forma ottimale accompagnato anche da due vittorie importantissime, arrivate entrambe nei minuti finali contro Crotone e Lecce. Non è un caso che i 6 punti conquistati  siano arrivati nel finale, il Palermo in entrambi i match è entrato in campo con tanta voglia e con una maggiore consapevolezza dei propri mezzi, frutto dell'iniezione di fiducia del tecnico ex Frosinone e Bari. Un capitan Nestorovski ritrovato al 100%, un Puscas in grande spolvero ed il miglior Trajkovski avvistato a Palermo sono i principali giocatori che fin qui hanno fatto meglio, senza però sminuire le prestazioni dell'intera squadra che si è fatta trovare pronta nei due ultimi match. Domani sera al Barbera arriva il Venezia, squadra che lo scorso anno è arrivata anche ai play-off, allenata da Walter Zenga subentrato da poco sulla panchina veneta. Nell'esordio sulla panchina del Venezia, l'allenatore ex Palermo e Catania, è riuscito a fermare l'Hellas Verona sull'1-1, ottimo risultato  contro una squadra proiettata,almeno sulla carta, alla promozione diretta. Alcuni uomini da tenere sott'occhio della formazione veneta sono i due attaccanti Gianluca Litteri e Francesco Di Mariano, e a centrocampo Simone Bentivoglio. Una formazione fisica e al tempo stesso con un buon tasso tecnico per la categoria, l'avvio di partenza disastroso però afferma il contrario: in 7 partite giocate appena 5 punti conquistati. Sulla carta il Palermo non dovrebbe avere troppe difficoltà ma la Serie B è un campionato molto incerto e complicato, i rosanero non dovranno sottovalutare gli avversari e giocare dal primo momento per arrivare ai tre punti. Stellone potrebbe effettuare dei cambi rispetto all'ultima gara contro il Lecce: infatti potrebbero essere rilanciati dal primo minuto il centrocampista Nicolas Haas che ha fatto molto bene fin qui, e anche Trajkovski e Puscas. Nella conferenza pomeridiana il tecnico probabilmente scioglierà qualche dubbio di formazione; intanto il tecnico può sorridere per il rientro in gruppo del bulgaro Chochev, rimasto fermo ai box per diverso tempo. 


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy