Il ritiro ha fatto bene, ora le critiche sono più lontane. Difesa e Sorrentino ok, Gila troppo solo...

di Vincenzo Varrica
articolo letto 876 volte
Foto

Il ritiro ha fatto bene alla squadra. Iachini ha potuto preparare questa sfida con la concentrazione giusta, per allontanare le critiche che colpivano lui e la squadra. Il risultato è bugiardo. Nel primo tempo il Bologna ha avuto grandi occasioni da gol e solo grazie ad uno straordinario Sorrentino i rossoblù non hanno trovato la via della rete. Brienza svariava molto nella zona di rifinitura, mettendo in diffcoltà i rosanero. Sugli esterni gli uomini di Rossi erano in superiorità numerica ed avevano sempre la meglio. 
Nel primo tempo il Palermo si limitava a difendere, e la fase offensiva era limitata ad attacchi diretti, cioè non si passava dalla zona di rifinitura non sfruttando le qualità tecniche di Vazquez. Il gol arriva grazie ad una transizione offensiva che parte dopo una palla persa di Masina. Vazquez è stato bravo a seguire l'azione ed in seguito a farsi trovare pronto in mezzo l'area su passaggio di Hiljemark. Il Palermo è stato cinico, sfruttando al massimo le occasioni avute. Dopo il gol la partita del Palermo è cambiata, i rosanero si sono rinfrancati, Lazaar e Rispoli sono arrivati molte volte sul fondo. 
Nel secondo tempo il Palermo è stato bravo ad addormentare il match, con un possesso palla che non aveva finalità offensiva oppure si affidava a Vazquez che cercava spesso di guadagnare calci d'angolo oppure punizioni. I ragazzi di Iachini sono stati bravi a contenere, ma i contropiedi erano fini a sè stessi. In fase difensiva i rosanero sono rientrati in campo concentrati, chiudendo bene le linee di passaggio soprattutto verso Brienza.  E questa contromossa ha limitato molto gli attacchi del Bologna, che non è stato pericoloso come nella prima frazione. Negli ultimi 15 minuti, quando sono saltati tutti gli schemi, i rosanero avrebbero potuto chiudere il match, con Gilardino che però ha sbagliato a porta vuota. 
Insomma, il Palermo ha fatto due partite: prima del gol era assente in campo, dopo il vantaggio c'è stato uno sblocco mentale e la prestazione è salita di tono.
Maresca è cresciuto nel secondo tempo, era il primo a pressare ed intercettare il pallone, interpretando al meglio le direttive difensive di Iachini. Ha giocato una partita generosa. 

NOTA POSITIVA: Il reparto di difesa e Sorrentino. La difesa a 3 è stata abbastanza attenta nei movimenti e nelle chiusure.

NOTA NEGATIVA: La fase offensiva. Poche idee o prevedibili nella fase di costruzione. Inoltre Gilardino a volte è stato lasciato troppo solo.  Senza dubbio  da migliorare. 
Questo risultato fa bene a Iachini ed al morale, anche se è arrivato contro l'ultima in classifica.


Vincenzo Varrica - Match Analyst


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI