SEGNALI DI VITA A SAN SIRO. ORA LE ULTIME ORE PER QUALCHE COLPO. SOGNANDO BALOTELLI...

di Marco Sgroi
articolo letto 411 volte
Foto

Un punto che non ti aspetti, una piacevole sorpresa ed una domenica pomeriggio meno amara del previsto. Il Palermo sfiora il colpaccio a San Siro ed esce con un 1-1 preziosissimo contro l'Inter. Bene, il risultato fa pensare ad un Palermo scintillante. Alt. I rosanero sono ancora una squadra incompleta e da plasmare, ma ieri si è vista in maniera lampante una cosa: il carattere. Gli uomini di Ballardini, al netto dell'essere considerati sfavoriti e della disparità tecnica, sono scesi in campo con cativerai, determinazione, idee chiare e voglia di fare bene. E se hai tutto questo, anche se sei inferiore, puoi sfornare una prestazione degna di nota. Certo, i rosanero non hanno fatto un partitone, ma si sono difesi bene e ripartiti con ordine. Una gara onesta, giocata a viso parto, più di quanto si pensasse. Le premesse viste contro il Sassuolo facevano preagire una goleada, e invece...
Complimenti a Ballardini. Mettere insieme un gruppo di giovani con poca esperienza non è da tutti. Siamo ancora alla prima giornata, è vero, ma la mano del tecnico ravennate si vede. Decisamente rimandato Chochev, ancora non convince. Male Balogh. Cinque minuti in campo e cinque minuti di orrori. A primo sguardo svogliato, impreciso, un atteggiamento non bello. Da dire che è a Palermo da gennaio. Ma anche lui è giovane, speriamo ci smentisca prontamente. Del resto il futuro è dalla sua parte, ne parlano bene. Quindi, restiamo fiduciosi. Sorprendente invece Sallai. Un'entrata da veterano, siamo sicuri che a Ballardini sarà piaciuto. E magari contro il Napoli potrebbe avere una chance dall'inizio. 
Da oggi partono gli ultimi tre giorni di fuoco per il mercato. Diamanti e Bruno Henrique saranno già a disposizione di Ballardini. E si attende il colpo in attacco. Inutile dire che tutti, ormai, si aspettano Balotelli. Se Super Mario metterà da parte la parte economica, allora il matrimonio si può fare. Altrimenti strade separate e amici come prima. I sogni sono fondamentali per andare avanti. Tifosi, quindi, sognate Balotelli senza illudervi troppo. Tre giorni di fuoco, sognando Balotelli...


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI