Inter cinica, Palermo con assetto prevedibile. Salerno ok, ma Zamparini compri i rinforzi

di Mauro Buffa
articolo letto 206 volte
Foto
Questa é stata sicuramente una partita non facile per il Palermo, che ha dovuto affrontare la squadra più in forma di questo campionato, l'Inter. I rosanero però nonostante il compito arduo, devo ammettere che hanno lottato fino alla fine per cercare di portare a casa un pareggio, che certamente non avrebbe risolto la situazione, ma magari avrebbe portato positività ed ottimismo a giocatori,mister e società. Invece raccontiamo purtroppo ancora l'ennesima sconfitta del Palermo che ha affrontato un'Inter cinica, esperta e a tratti anche fortunata. La squadra di Corini comincia bene i primi minuti di partita. In fase di contenimento, cerca di difendersi al meglio, ma in fase offensiva non mette quasi mai in difficoltà i nero-azzurri. Mette in campo uno schema 5-3-1-1 che non porta però nessun risultato aspettato o forse meglio dire sperato. Assetto troppo prevedibile, squadra confusa e le lacune tecnico-tattiche di alcuni giocatori rispecchiano la classifica. A questo punto non ci rimane che porre la nostra fiducia al nuovo direttore sportivo Salerno, uomo esperto e capace, che ha sempre ottenuto ottimi risultati in tutte le società in cui ha lavorato. Speriamo pure che il presidente Zamparini dia anche il suo supporto magari acquistando 2-3 giocatori nuovi e con esperienza capaci di dare una nuova rinascita e sopratutto capaci di evitare ormai la quasi obbligata e temuta retrocessione.
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI