DALLO STARHOTEL CON UN PUGNO DI MOSCHE. PALERMO, IL TUO MERCATO E' DA 5! FAGGIANO HA FATTO IL MASSIMO. DA BALOTELLI A BERGESSIO, DAL SOGNO ALLA TRISTE REALTA'

di Marco Sgroi
articolo letto 794 volte
Foto

Si è chiuso il calciomercato, per fortuna o purtroppo, dipende dai punti di vista. C'è da constatare, con grande amarezza, che il Palermo esce dallo Starhotel di Milano con un bel pungo di mosche. Una giornata da dimenticare, cancellare, un ultimo giorno horror. E ci sentiamo di dire che il mercato del Palermo merita un 5. Diciamoci la verità, la mediocrità si è raggiunta solo grazie agli innesti di Bruno Henrique e Diamanti, due che in campo possono fare la differenza. In particolare Alino, lui può prendere per mano il Palermo e portarlo alla salvezza. Ma per il resto male, molto male. Daniele Faggiano ha fatto il massimo che poteva fare, ha ereditato una situazione di mercato disastrosa. Certo, i mille 'no' ricevuti nelle ultime ore sono preoccupanti. Rifiuti per Galabinov, Ciofani, Djuric, Balotelli, Palacio, Mokulu, Rodriguez, Cassano...assurdo. Tanti no, frutto di una gestione del mercato che si è ridotta sul filo del rasoio. Mesi persi per trattative che sarebbero potute concludersi in fretta. Mesi per cedere Vazquez, da 25 milioni a 15 milioni per la sua cessione: lo sconto dice tutto. Persi a zero Gilardino e Maresca. Quest'ultimo è stato rimpiazzato, il primo no. Un budget limitatissimo, operazioni rivolte a puntare sui giovani. Ma la lezione della scorsa stagione è servita? Forse no, il Palermo ha giocato con il fuoco e speriamo che, a fine campionato, non si sia bruciato. Tante scommesse, tanti sconosciuti, un enorme punto interrogativo che Ballardini sta provando a trasformare in un punto esclamativo. E la situazione di Posavec è emblematica, che lascia però uno spiraglio positivo.
La permanenza di Gonzalez può essere un vantaggio, la cessione di Lazaar giusta. Oltre ad Henrique, il centrocampo non convince del tutto, molte perplessità su Bouy, ancora tutto da scoprire. E l'attacco? Un argomento scomodo da affrontare. Fermo restando che Embalo,Trajkovski e Bentivegna possono essere dei punti fermi, così come Diamanti, il resto ci fa porre più di qualche domanda. L'unica nota positiva è Sallai, si è intravisto del talento puro. Nestorovski non è sembrato un rapace d'area, Balogh oggetto misterioso. Lo Faso è molto, troppo, giovane. E così appare scontata la necessità di una punta. Balotelli era un sogno, forse fin dal primo momento irrangiungibile. Quando ci sono certe cifre in ballo, la questione sentimentale passa decisamente in secondo piano. L'aver seguito Super Mario ha fatto perdere tanto tempo, poi tutti i rifiuti che vi abbiamo elencato prima. E ora? L'ultima spiaggia si chiama Gonzlo Bergessio. Con tutto il rispetto per l'attaccante argentino, passare da Balotelli a lui è come cadere dalle nuvole. Ma il Palermo può permettersi questo, ma siamo sicuri che se Bergessio arriverà, darà una mano preziosa. I gol, nella sua carriera, li ha sempre fatti. Potrebbe benissimo ripetersi.
Un mercato da 5, Diamanti e Bruno Henrique salvano la baracca. Ora tutte le attenzioni saranno rivolte al campo, per capire gli effetti del mercato. Sudore, corsa, voglia di sorprende. Palermo, missione salvezza. Ardua, ma possibile...


Altre notizie
Venerdì 8 Settembre
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI